DegustazioniIn giro per cantine

Il miglior Lambrusco della nostra vita

Non è facile, anche per un appassionato di Lambrusco, immaginare cosa possa essere un Lambrusco prodotto con il metodo classico e sboccato dopo 19 anni dalla vendemmia. L’unico modo per saperlo è assaggiare l’In Correggio Rosso Millesimato DT 2004 di Lini 910.

Quando si parla di Lambrusco c’è gente che pensa sia una cosa diversa dal vino. In America l’hanno chiamato “Red Cola” addirittura. Io e il mio amico Marco Manzoli, alias Vinogodi, siamo lambruschisti convinti, e passiamo con grande nonchalance, da grandissimi rossi a qualche Lambrusco di qualità, Ermete Medici, Chiarli, Paltrinieri, Bellei, Cantina della Volta. Fra Reggio Emilia e Modena, ovviamente, fra Sorbara, dove sono quasi rosati, tesi e agili, fino a Correggio, dove la varietà Salamino di Santa Croce dà vita a vini più scuri e con profumi di frutti neri. Tutto bene, alcuni splendidi vini, certo.

Poi quei matti di Lini 910 tirano fuori alcune migliaia di bottiglie di una cosa incredibile. L’In Correggio 2004, metodo classico con 18 anni di permanenza sui lieviti. Che dobbiamo dire.

Assegnare un punteggio di 97/100 è il minimo, ma non rende l’idea. Forse può renderla il fatto che abbia una spuma rosata, che i profumi vadano dalla prugna alla liquirizia, passando per note di rosa e di ribes nero. Il sapore è teso, avvolgente, con una componente di anidride carbonica talmente cremosa da diventare tutt’uno con il corpo del vino, in una sintesi che definire sensuale rende vagamente l’idea.

Non si chiama Lambrusco, come il Grave di Stecca di Primo Franco non si chiama Prosecco, ma è, come quello nella sua categoria, il più buono mai assaggiato. Il miglior Lambrusco della nostra vita. 

(dove, per chi fosse pigro, DT significa degorgement tardif, sboccatura ritardata, diremmo in italiano).

PRODOTTI CORRELATI

PRODUTTORI

Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento ed il miglioramento dell’esperienza utente e non fa uso di cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione o accettando la presente informativa, presti il consenso all’utilizzo dei cookie tecnici.

Clicca qui per leggere la nostra Cookie Policy