DegustazioniVini per tutte le tasche

I Roero Arneis di Cornarea e Mario Costa

Un’uva bianca che da secoli si identifica con il Roero: l’Arneis. Vini leggermente aromatici, piacevoli, di ottima bevibilità, tra i quali proponiamo quelli di Cornarea e Mario Costa.

Ad un appassionato di vino è praticamente inutile dire che il Piemonte è una delle regioni più importanti per il vino di qualità in Italia, oltre che uno dei luoghi più belli del pianeta. Non lo diciamo noi, l’ha affermato l’Unesco che nel 2014 ha dichiarato l’area geografica di Langhe-Roero e Monferrato patrimonio dell’Umanità.

E proprio nel Roero vi vogliamo portare, sebbene non ci vogliamo focalizzare sul Nebbiolo (troppo scontato) bensì sull’uva bianca che lì la fa da padrona: l’Arneis. Si tratta di un’uva bianca che fino a non molti anni fa sembrava addirittura in pericolo di estinzione, oggi invece coltivata con sempre maggiore interesse in diverse zone del Piemonte, regione della quale è originaria. Ma – come dicevamo – l’area di produzione storica è il Roero, dove è presente fin dal 1400 e, per l’uso di accompagnarla al Nebbiolo al fine di ammorbidire le asperità dei rossi, è anche definita Barolo Bianco. 

L’uva Arneis

Nei primi anni Settanta solo un paio di case vinicole imbottigliavano vino bianco da uve Arneis; attualmente rappresenta un successo commerciale che aiuta a sostenere l’economia vinicola della zona. La Docg è stata riconosciuta a questa etichetta nel 2006. 

Cornarea, vigneti nel Roero

Il vino ottenuto da uve Arneis è in genere leggermente aromatico, leggero, con sentori olfattivi appena erbacei e gusto che ricorda la mandorla. La componente acida è piuttosto carente, in particolare se le uve hanno raggiunto uno stadio di maturazione ottimale. Poco propenso a invecchiare, l’Arneis è un vino generalmente semplice e piacevole anche se in questi ultimi anni alcuni produttori ne hanno realizzato versioni particolarmente complesse e sorprendenti.

Le aziende proposte

Vi presentiamo due Roero Arneis giovani, di due aziende importanti per la zona.

L’azienda Cornarea della famiglia Bovone è stata fondata nel 1981 e conta su quindici ettari vitati suddivisi tra Arneis (11 ettari) e Nebbiolo, i vitigni alla base della Docg Roero. La sede si trova sulla collina di Cornarea, nei pressi di Canale, e rappresenta uno dei luoghi dove storicamente è nato l’Arneis. Accanto a uno splendido vigneto sulla collina di Cornarea si trova un accogliente agriturismo.

Mario Costa, vigneti nel Roero

La cantina di Luca, Giuseppe e Mario Costa ha una lunga storia che coinvolge quattro generazioni. Si tratta della classica vicenda di un’azienda a conduzione familiare che ha saputo coniugare tradizione vinicola, innovazione e difesa di un territorio unico e prezioso come quello roerino. Centomila bottiglie all’insegna della sostenibilità senza perdere nulla in tecnica, accuratezza e carattere. I vini prodotti sono quelli classici della Docg Roero cui si aggiunge la curiosità di un Bianco Langhe.  

PER LEGGERE LE DESCRIZIONI DEI VINI, CON IL PUNTEGGIO E IL PREZZO MEDIO A SCAFFALE, CLICCA SULLE SCHEDE SOTTOSTANTI.

DEGUSTAZIONI

PRODUTTORI

Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento ed il miglioramento dell’esperienza utente e non fa uso di cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione o accettando la presente informativa, presti il consenso all’utilizzo dei cookie tecnici.

Clicca qui per leggere la nostra Cookie Policy