GourmetRicetta della settimana

Riso rosso selvaggio con asparagi, piselli e prosciutto di Praga croccante

Riso rosso selvaggio con asparagi, piselli e prosciutto di Praga croccante e Colli di Luni Vermentino Etichetta Grigia 2022 Cantine Lunae

Questo piatto dal profumo intrigante si sposa benissimo con il Colli di Luni Vermentino Etichetta Grigia 2022 Cantine Lunae che proponiamo in abbinamento.

Dal chicco rosso e allungato, il riso rosso selvaggio era ritenuto una specie infestante delle risaie ed estirpato. Oggi è una specie coltivata, in quanto è stato riconosciuto il suo valore nutrizionale (ricco di sali minerali, di antociani e polifenoli) ipocolesterolizzante. 

È un riso aromatico coltivato in Italia soprattutto nelle zone del Vercellese.

Ingredienti per 4 persone:

400 g. riso rosso selvaggio, 500 g. di asparagi, 400 g. piselli, 200 g prosciutto cotto di Praga, la scorza grattugiata di un limone non trattato, 1 rametto di santoreggia, 1 cipollina fresca tritata con tutte le foglie, olio extravergine d’oliva q.b., sale q.b.

Procedimento per il riso rosso selvaggio con asparagi, piselli e prosciutto:

Lessare il riso in abbondante acqua bollente salata per 30–40 minuti. Scolare, condire con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e lasciar freddare.

Lavare gli asparagi e legarli con uno spago per tenerli insieme. Lessarli in acqua bollente salata per 10 minuti, lasciando fuori dall’acqua le punte e coprendo con un coperchio. 

Estrarli dalla pentola, togliere lo spago e tagliarli a rocchetti di un paio di centimetri quindi metterli in una ciotola con acqua e ghiaccio per un paio di minuti per conservarne il colore verde. 

Sgocciolarli e saltarli pochi minuti in un’ampia padella con due cucchiai d’olio extravergine d’oliva, la cipollina fresca tritata e i piselli. Spegnere, aggiungere le foglioline di santoreggia e un pizzico di sale.

Tagliare a listarelle il prosciutto di Praga, saltarlo in una padella con un filo d’olio fino a renderlo croccante, sgocciolarlo e metterlo su un piattino.

Rimettere sul fuoco la padella con le verdure, unire il riso e amalgamare. 

Distribuire su quattro piatti piani, irrorare con un filo di olio EVO e cospargere con un po’ di prosciutto di Praga croccante e scorza di limone grattugiata.

Colli di Luni Vermentino Etichetta Grigia 2022 Cantine LunaeVino in abbinamento:

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Colli di Luni Vermentino Etichetta Grigia 2022 Cantine Lunae

Giallo verdolino. Molto intenso al naso, con cedro, pepe verde, erbe aromatiche, timo limoncino in particolare, e cenni di frutta esotica. In bocca è rotondo, polposo, saporito, con un bell’equilibrio tra acidità e morbidezza. Finale fruttato. 

Zona di produzione: zone pedecollinari di Luni, Castelnuovo Magra e Sarzana, in provincia di La Spezia.

Vitigno: 100% Vermentino. Le uve provengono sia da vigneti di proprietà che dai vigneti dei conferitori posti nelle zone pedecollinari.

Vendemmia: le uve vengono raccolte a mano durante le prime ore del mattino e trasportate velocemente in cantina.

Processi produttivi: macerazione a freddo sulle bucce, fermentazione a temperatura controllata in acciaio, affinamento sulle fecce fini in acciaio per circa 3 mesi. 

Gradazione alcolica: 12,5% vol.

Temperatura di servizio: 8-10°C.

Prezzo medio a scaffale: € 12

Curiosità: è il primo vino realizzato dalla vinificazione di uve Vermentino da Paolo Bosoni, ormai più di quarant’anni fa, oggi come allora segue lo stesso percorso. Nel tempo diventato l’emblema e l’icona della cantina.

PRODUTTORI

Che ne pensi di questo articolo?

Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento ed il miglioramento dell’esperienza utente e non fa uso di cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione o accettando la presente informativa, presti il consenso all’utilizzo dei cookie tecnici.

Clicca qui per leggere la nostra Cookie Policy