DegustazioniVini per tutte le tasche

Un Dolcetto per l’estate

Il Dolcetto d’Alba (di Treiso) che ci propone l’azienda Fiorenzo Nada è delizioso, da bere fresco, intorno ai 14°C.

Come ogni anno da almeno trent’anni, Bruno Nada, figlio del mitico Fiorenzo, e che fa vini a Treiso, mi manda una bottiglia per tipo dei suoi vini. Treiso è una delle sottozona di Barbaresco e lui fa i cru Rombone, Montaribaldi e Manzola. Inutile dire quando e come lo conobbi, siamo pressoché coetanei e quindi un po’ vecchietti, ma “pantere grigie” in tutti i sensi.

Bruno fa, con suo figlio Danilo, vini semplicemente strepitosi e neanche così costosi, perché è uno che non ama ribalte mediatiche e fa semplicemente il suo lavoro nel modo migliore possibile fin dal 1982. Ha vissuto il periodo dei “Barolo Boys” senza farsi coinvolgere più di tanto, e ha prodotto vini formidabili per decenni senza essere sotto i riflettori di critica, mode e quant’altro.

Ma siamo in estate, e allora vi segnalo un vino delizioso che potrebbe essere bevuto tranquillamente anche in questo periodo, Non è un Barbaresco, è un Dolcetto d’Alba di Treiso, un vino che meriterebbe una MGA come fosse un Barolo, perché a Treiso, come a Dogliani peraltro, il Dolcetto giganteggia. Questo di Bruno del 2022 è proprio uno di quelli. Qui sotto ve lo descrivo, ma se lo trovate bevetelo, anche se fa caldo, magari fresco, a non più di 14 gradi di temperatura. Poi mi dite.

PRODOTTI CORRELATI

PRODUTTORI

Che ne pensi di questo articolo?

Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento ed il miglioramento dell’esperienza utente e non fa uso di cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione o accettando la presente informativa, presti il consenso all’utilizzo dei cookie tecnici.

Clicca qui per leggere la nostra Cookie Policy