GourmetRicetta della settimana

Rollè di pollo arrosto

Un piatto che piace anche ai bambini, servito - per gli adulti - con il Chianti Classico Riserva Ruello 2019 Boschetto Campacci.

Ingredienti per 4 persone:

1 pollo da circa 2 kg disossato, 2 uova, 1 cucchiaio di farina 00, 200 ml di latte, 500 g di bietole fresche, 100 g di provola affumicata. 1 cucchiaio di ricotta salata, 1/2 petto di pollo, Noce moscata, Scorza di limone, 1 spicchio d’aglio, Trito di erbe aromatiche (rosmarino, salvia, timo), Sale q. b.

Procedimento:

Disossare il pollo (fatelo fare dal macellaio di fiducia se non siete capaci) e appoggiarlo con la pelle su un pezzo di pellicola, per poterlo poi arrotolare più agevolmente.

Massaggiare la carne con sale, olio, scorza di limone e il trito aromatico.

Preparare una o due crespelle piuttosto spesse con una pastella fatta con le uova, la farina, un pizzico di sale e il latte.

Lessare le bietole nell’acqua salata, scolarle e strizzarle bene e metterle in un mixer. Aggiungervi i formaggi, l’aglio, il mezzo petto di pollo, la noce moscata e frullare il tutto per creare una farcia.

Adagiare le crespelle sul pollo e spalmare il centro con la farcia.

Arrotolarlo su sé stesso, aiutandosi con la pellicola e facendo attenzione a non far fuoriuscire il ripieno.

Legarlo con uno spago come un arrosto, passarlo a fuoco vivo su una padella per sigillarlo e creare una bella crosticina dorata.

Adagiarlo sulla griglia del forno preriscaldato a 180° (ricordarsi di porre una teglia sotto per raccogliere i grassi che scoleranno durante la cottura) e farlo arrostire per circa 50 minuti, o se si possiede un termometro da cucina, fino al raggiungimento di una temperatura al cuore di 63°-65°.

Farlo freddare e affettarlo per servirlo, accompagnandolo con il proprio fondo e verdure a piacere.

Vino in abbinamento:

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Chianti Classico Riserva Ruello 2019 Boschetto Campacci

Rubino molto intenso e concentrato. Fruttato e speziato al naso, amarena, cassis, vaniglia. Pieno e potente al palato, caldo e dai tannini perfetti, vellutati e levigati.

Zona di produzione: Chianti Classico ad est di Siena con orientamento a Sud/Est, ad un’altitudine di 380 metri s.l.m. Le uve provengono da vigneti con un’età media di 30 anni ed una superficie 1,9 ha complessivi, coltivati su terreni con elevata presenza di galestro, argilliti e sabbie. Suoli molto ricchi di elementi fossili e minerali.

Vitigni: 95% Sangiovese, 5% Merlot. Sistema di allevamento cordone speronato; densità d’impianto 5000 piante/ha.

Andamento climatico 2019: la stagione si è caratterizzata nella prima parte dell’anno per essere mediamente più rigida e umida. Un fresco e piovoso inizio di primavera ha leggermente ritardato il ciclo vegetativo della vite rispetto agli anni precedenti, con alternarsi delle fasi fenologiche. Un’estate calda ma molto regolare, senza eccessi di calore o abbondanti precipitazioni, ha permesso alle piante un corretto sviluppo sia della vegetazione che dei grappoli. È seguito un settembre caratterizzato da clima ottimale e dalle forti escursioni termiche, che hanno permesso la perfetta maturazione delle uve. Un’ottima annata che ha regalato un vino equilibrato ed espressivo, destinato a lunghi invecchiamenti.

Vendemmia: manuale, effettuata nella seconda decade di settembre.

Vinificazione: dopo la vendemmia, le uve vengono ulteriormente selezionate per raggiungere il risultato finale ottimale. La fermentazione avviene in serbatoi di acciaio inox a 25-26°C per circa 15 giorni per il mantenimento del profilo olfattivo, dell’estrazione del colore e dell’eleganza del tannino. A seguito della fermentazione alcolica, il vino termina la fermentazione malolattica in tonneau di rovere francese e ungherese di primo passaggio, dove matura per i successivi 24 mesi. L’affinamento in bottiglia è di minimo 9 mesi prima di essere presentato sul mercato.

Gradazione alcolica: 14,5% vol.

Temperatura di servizio: 16-18°C.

***

Trova in questa sezione altre gustose ricette di DoctorWine, in uscita ogni sabato.

PRODUTTORI

Che ne pensi di questo articolo?

Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento ed il miglioramento dell’esperienza utente e non fa uso di cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione o accettando la presente informativa, presti il consenso all’utilizzo dei cookie tecnici.

Clicca qui per leggere la nostra Cookie Policy