GourmetRicetta della settimana

Polpette di carne

Le polpette sono un piatto classico della cucina italiana, ogni famiglia ha la sua variante. Ve ne propongo una delle tante, da provare con il Rosso di Montalcino 2020 Paradiso di Cacuci.

Ingredienti per 4 persone:

250 g. carne macinata di manzo e 200 g. di maiale, 40 g. mollica di pane raffermo, 1 bicchiere di latte, 1 uovo, 80 g. parmigiano o pecorino grattugiato, 1 ciuffo di prezzemolo, erbette aromatiche (rosmarino, timo, mix di erbe di Provenza…), pepe nero o peperoncino a piacere, sale q.b., pane grattugiato, olio evo q.b., 100 g. polpa di pomodoro

Preparazione:

Ammollare il pane raffermo con il latte, poi strizzarlo bene e metterlo da parte.

Unire in una ciotola capiente la carne macinata, il formaggio grattugiato, la mollica di pane ammollata, il prezzemolo tritato, le erbette aromatiche tritate e l’uovo. Regolare di sale e, se piace il piccante, aggiungere il pepe o il peperoncino. 

Amalgamare tutti gli ingredienti mescolando bene, anche con le mani, per ottenere un composto omogeneo. L’impasto dev’essere abbastanza morbido.

Con le mani inumidite, prendere una piccola parte dell’impasto sufficiente a formare una pallina, della grandezza gradita. Passandola nel pan grattato, farla roteare tra le mani e metterla su un piatto.

Proseguire finché tutte le polpette saranno pronte.

In una larga padella antiaderente scaldare abbondante olio di oliva e, una volta caldo, adagiatevi le polpette.

Rosolarle su tutti i lati per circa 2-3 minuti, quindi la polpa di pomodoro, coprire con un coperchio e proseguite la cottura per altri 15 minuti circa, per cuocerle al cuore. 

Servire calde.

Vino in abbinamento:

Rosso di Montalcino 2020 Paradiso di Cacuci

Rosso rubino brillante. Olfatto tipicamente fruttato, con note di ciliegia e piccoli frutti rossi, accenni floreali. All’assaggio è fresco, di medio corpo, piacevole e con una buona persistenza.

Zona di produzione: vigneti a nord-ovest di Montalcino, a 370 metri di altitudine, su un terreno ricco di scheletro con presenza di argilla e sabbia. Temperature miti con inverni non molto freddi, estati calde ed asciutte, primavere piovose ed autunni ventosi.

Vitigni: 100% Sangiovese, resa per ettaro 45 hl/ha.

Vendemmia: raccolta manuale nella seconda-terza settimana di ottobre.

Vinificazione: con delestage e macerazione per 15 giorni. Fermentazione in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata. Maturazione di 1 anno in botte di rovere di Slavonia di Garbelotto e 2 mesi in bottiglia prima del rilascio sul mercato.

Temperatura di servizio: 16-18°C.

Abbinamenti consigliati: primi piatti di pasta con ragù, zuppe della tradizione toscana, secondi di carne, funghi porcini.

***

Trova in questa sezione altre gustose ricette di DoctorWine, in uscita ogni sabato.

PRODUTTORI

Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento ed il miglioramento dell’esperienza utente e non fa uso di cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione o accettando la presente informativa, presti il consenso all’utilizzo dei cookie tecnici.

Clicca qui per leggere la nostra Cookie Policy